“Wine Lovers in quarantena”…storie di vino su IGTV grazie a Wine&TheCity

Dal 21 marzo la conosciutissima “Wine&TheCity” ha lanciato l’iniziativa “Wine lovers in quarantena”, un susseguirsi di messaggi di persone famose, influencer, pizzaioli, esperti del settore, che dalla propria abitazione ci faranno ascoltare la loro scelta a tavola in termini di vino durante questa triste quarantena.

Ma dove? Facilissimo!
Sul canale Instagram di Wine&TheCity (@wineandthecity_napoli) tramite l’IGTV.

Tanti gli aneddoti, le storie e i consigli di persone che con entusiasmo hanno aderito all’idea. Tra questi il pizzaiolo Gino Sorbillo, con un calice di champagne Pouillon; lo scrittore Maurizio De Giovanni che consiglia il profumato  Gewurztraminer di Elena Walch; lo chefStella Michelin Luciano Villani de La Locanda del Borgo di Aquapetra Resort che ci presenta un vino della cantina beneventana Terre dei Briganti; Roberto Di Meo, Presidente Assoenologi Campania e vignaiolo che, dalla sua casa di Avellino, degusta un calice di Fiano di Avellino 2018, ovviamente di sua produzione. Domenico Candela chef stellato del ristorante George del Grand Hotel Parker’s di Napoli suggerisce l’abbinamento perfetto con il Camarato dell’azienda Villa Matilde Avallone, il collezionista e gallerista Peppe Morra racconta come coltivare la bellezza in questo periodo di quarantena e lo fa bevendo l’aglianico dell’Antica Vigna di San Martino. Briosa e solare Fiorella Breglia di Cucino per amore che invita a brindare con le bollicine di Ca’ del Bosco.

Ma ci sono anche Antonio PaoliniLuciano PignataroLicia GranelloAntonella AmodioSanta Di SalvoCamilla Rocca, che daranno il loro contributo da varie zone d’Italia.

“Un progetto nato in modo del tutto spontaneo in questo tempo lungo, sospeso, di necessaria  resilienza. Un modo per mettere in connessione le persone, abbattere le distanze, per parlare di vino tra amici, condividere chiacchiere e pensieri dalle nostre case, scoprire nuove etichette e brindare insieme. La risposta che stiamo ricevendo è di grande partecipazione e andremo avanti fino alla fine della quarantena, come un racconto a puntate e con ottimismo“, spiega Donatella Bernabò Silorata fondatrice di Wine&Thecity.

Con Wine Lovers in quarantena, Wine&Thecity si conferma fucina creativa, volano di idee, occasione e motore di una non convenzionale e condivisa cultura del vino.  

E voi? Avete avuto modo di seguire questi brevi interventi?


Seguici anche su

facebook social
instagram social
twitter social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *