Tutino ci presenta la “Squisita”

La nostra rubrica “FERMATI A MANGIARE” vuole essere non solo un consiglio su dove recarsi per una buona pizza o una deliziosa sfogliatella, ma anche un invito a vivere per un attimo l’atmosfera vesuviana, quell’istante partenopeo di bontà, che lega il sapore alla tradizione e alla storia del luogo, rendendo il tutto una vera e propria esperienza unica nel genere.

Per questo motivo ci siamo recati in un contesto altamente storico, come quello della famiglia Tutino, la cui presenza è nota sia nella zona del mercato di Porta Nolana (per i napoletani “ncopp ‘e mura”), sia nella città di San Giorgio a Cremano, poco lontano dal confine con il comune di Portici, in via Galante.

tutino galante pizza

Il pizzaiolo Lino Tutino è il nipote di quella generazione che diede inizio alla tradizione partenopea, in quei vicoli del mercato nel quartiere Pendino, dove il via-vai della gente e le urla dei commercianti durano da secoli.
Già negli anni 60 i Tutino erano lì, dando vita inconsapevolmente ad una parola così di moda nel nostro quotidiano: streetfood. Le pizze a portafoglio e quel continuo odore di frittura sono parte integrante del quartiere e va avanti con la nuova generazione della famiglia Tutino, che con passione e dedizione continua a donarci quanto di meglio possa offrire la gastronomia napoletana.

La stessa passione è evidente nella pizzeria di San Giorgio a Cremano, dove tutto ci parla di Napoli, del mare, dei colori vesuviani. Entrare alla pizzeria Tutino di via Galante, è come entrare nella stessa Napoli. Ci guardiamo intorno mentre Lino Tutino ci prepara la sua pizza e restiamo cullati dagli odori che vanno dal sugo coi frutti di mare a quello dei salumi, dalla mozzarella di bufala alla frittatina di pasta.

La pizza che ci viene portata al tavolo è “LA SQUISITA”, un vero e proprio capolavoro di prodotti locali.

Il nostro caro pomodorino del piennolo si manifesta sia nella sua nota colorazione rossa, sia in quella gialla, più propriamente detta Gia-Giù. Provola e mozzarella di bufala campana e pioggia di formaggio, sale e pepe. Per completare, una decorazione con grosse foglie di basilico.

Il sapore è davvero ottimo e gli ingredienti sposano in maniera sublime l’uno con l’altro.

tutino

Abbiamo apprezzato anche la scelta delle birre, tanti marchi e soprattutto di qualità. Abbiamo chiesto una Ludwig Spezial bavarese, perchè ci sembrava la scelta giusta da associare a quel tipo di pizza. Un sapore fine e piacevole che non ha disturbato quello degli ingredienti della pizza, accompagnando con gusto ogni singolo morso.

ludwing birra locofordrink

Sito ufficiale della pizzeria Tutino Galante


seguici anche su
facebook socialinstagram socialtwitter socialgoogle social

3 commenti su “Tutino ci presenta la “Squisita”

  1. Come si fa a non mangiare la pizza da TUTINO, è una delle pizzerie più blasonate di Napoli e bisogna fermarsi almeno 1 volta a settimana,lo dico perché sono figlio di un fornaio che lavora da TUTINO e mangio pizze da una vita,anche io ovviamente sto imparando questo mestiere,per concludere dico andate da TUTINO senza pensarci 2 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *