Torrone dei morti

“Ogn’anno, il due novembre, c’è l’usanza
per i defunti andare al Cimitero.
Ognuno ll’adda fa’ chesta crianza;
ognuno adda tené chistu penziero.”  (‘A Livella – Totò)

…e ogni anno il due novembre noi di Taste of Vesuvio “ci mangiamo” un bel pezzo di torrone dei morti.

La produzione è già cominciata, ma per mangiare il torrone dei morti dobbiamo aspettare il 2 novembre!

A Napoli, come in parecchie regioni italiane, c’è l’usanza di preparare dei dolci per la commemorazione dei defunti e il dolce per eccellenza che si prepara in questi giorni è appunto il torrone dei morti, un torrone morbido dal guscio di cioccolato. Girando per le pasticcerie del napoletano e della zona vesuviana troverete tantissimi gusti: gianduia, nocciola, mandorla, pistacchio, caffè e altri ancora.

Il torrone dei morti, così come gli altri dolci che si preparano in questi giorni, era un omaggio che i vivi preparavano per i defunti per il loro viaggio ed un dono che i defunti, a loro volta, offrivano dal cielo. E noi ovviamente abbiamo conservato la tradizione!

Ecco la ricetta del nostro torrone dei morti

torrone morti napoli tradizione

Ingredienti per un torrone di circa 700 g:

  • 200 g di cioccolato fondente per la copertura
  • 150 g di cioccolato bianco
  • 200 g di crema alba
  • 200 g di pasta alla nocciola
  • 100 g di nocciole

Procedimento:

Mettere il cioccolato fondente in un pentolino e farlo sciogliere a bagnomaria. Quando sarà sciolto togliere il pentolino dal fuoco e farlo raffreddare per qualche minuto, mescolando sempre.

Con l’aiuto di un pennello rivestire lo stampo con abbondante cioccolato, muovendo lo stampo, affinchè il cioccolato non si depositi in un unico punto. Mettere lo stampo in freezer per 10 minuti per far solidificare il cioccolato. Riprendere lo stampo e ripetere il procedimento per rafforzare lo strato di cioccolato ed eliminare eventuali buchi (lasciare qualche cucchiaio di cioccolato fuso, che servirà alla fine per coprire il torrone). Lasciar raffreddare in frigo. Tenere a parte il cioccolato fuso che è rimasto.

Preparare il ripieno: a bagnomaria sciogliere il cioccolato bianco con la pasta di nocciole e la crema alba e mescolare bene. Quando sarà tutto ben amalgamato togliere dal fuoco e aggiungere le nocciole (un po’ tritate e un po’ intere).

Versare il composto nello stampo, cercando di distribuirlo uniformemente.

Rimettere in frigo per un’ora e procedere alla copertura finale.

Riscaldare il cioccolato fondente fuso che è stato tenuto a parte e sempre con un pennello coprire il torrone.

Far raffreddare in frigo per qualche ora.

Staccare delicatamente il torrone dallo stampo (eventualmente tagliate lo stampo) e capovolgerlo su un piatto.

Buon appetito!


seguici anche su
facebook socialinstagram socialtwitter socialgoogle social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *