Taralli sugna e pepe fatti in casa

Dei taralli sugna e pepe, della loro storia e della loro bontà legata alla tradizione partenopea, ve ne abbiamo già parlato in questo articolo.

In questo invece vogliamo fornirvi la ricetta per prepararli a casa vostra. Non è per niente difficile, basta seguire ingredienti e procedimento descritti qui di seguito…

taralli ricetta napoli

Ingredienti

  • 500 gr di farina
  • 12 gr di sale
  • 9 gr pepe
  • 250 gr di sugna
  • 300 gr di mandorle non pelate
  • 100gr di acqua tiepida

Preparazione

Per il lievitino, unire in un ciotola, la farina e lo zucchero e dare una prima mescolata. Aggiungere il lievito sbriciolato e l’acqua. Impastare velocemente fino ad ottenere un impasto solido (quasi appiccicoso) e lasciar riposare 40 minuti.
Nel frattempo su una teglia da forno mettere le mandorle (solo 150 gr le altre serviranno per la decorazione) e lasciarle tostare in forno preriscaldato per circa 3 minuti. Estraetele e quando saranno fredde tritatele abbastanza grossolamenente.

Ora che tutti gli ingredienti sono pronti passiamo alla preparazione vera e proprio dell’impasto dei taralli. In una ciotola versare la farina, il sale, il pepe, la sugna
il lievitino, l’acqua e mescolare fin quando tutti gli ingredienti saranno amalgamati e l’impasto non risulterà compatto (attenzione l’impasto non va lavorato molto).
Trasferite l’impasto sul piano di lavoro e ricavare delle palline e con ciascuna di esse dei bastoncini. Intrecciate tra loro due bastoncini e chiudete le due estremità a formare un tarallo. Procedere così fino ad esaurimento dell’impasto. Ricoprire la superficie con le mandorle che abbiamo messo da parte passandole un pò sotto l’acqua per farle aderire.
Disponete i taralli distanziati tra loro su una placca rivestita da carta da forno e lasciatele riposare per circa un paio di ore (non cresceranno tantissimo ma vedrete che aumenteranno di volume).

Infornare in forno preriscaldato a 180° per circa 1 ora.

…e non dimenticate di accompagnarli con una buona birra ghiacciata!


seguici anche su
facebook socialinstagram socialtwitter socialgoogle social

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *