Scarole fritte

Verso ottobre comincia a comparire la scarola sui banconi dei fruttivendoli e di conseguenza, sulle tavole dei napoletani cominciano a comparire le scarole fritte

Un piatto semplice ma molto gustoso, ed anche qui, la ricetta giusta è quella di famiglia, insomma, come la fa mammà…

C’è chi usa le scarole ricce, chi le scarole lisce, chi le sbollenta prima, chi le mette a crudo.. chi l’alice si, chi l’alice no… A noi di Taste of Vesuvio piace saporita, quindi ci mettiamo tutto e vi assicuro che sono da assaggiare!!!

scarola food napoli vesuvio

Prendete appunti, perchè le scarole fritte sono uno di quei piatti che non possono mancare sulla tavola di Natale nelle zone vesuviane, ma questa è un’altra storia e ne parleremo presto!

Scarole fritte

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 scarole lisce
  • 2 scarole ricce
  • 10 olive di Gaeta
  • 1 cucchiaino di capperi
  • 1 cucchiaio di pinoli
  • 1 cucchiaio di uvetta
  • 4-5 filetti di acciughe salate
  • olio extravergine di olive
  • sale
  • 2 spicchi di aglio

Procedimento:

Pulire e sciacquare bene le scarole.

In una padella grande riscaldare l’olio con l’aglio, aggiungere le scarole e salare. Fate cucinare a fiamma bassa, coperte, girando spesso, per circa 20 minuti.

Aggiungere i pinoli, l’uvetta, le olive nere e i capperi (la quantità ad occhio, dipende dai gusti), controllare di sale e fare cucinare per altri 10 minuti.

Aggiungere i filetti di acciuga e servire la scarola fritta calda.

In alternativa, se non volete mettere la scarola a crudo, potete farla lessare in pochissima acqua per 2-3 minuti e poi passarle in padella con l’olio e l’aglio e continuare la cottura come descritto sopra.

Buon appetito!


seguici anche su
facebook socialinstagram socialtwitter socialgoogle social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *