Sanguinaccio di Carnevale

Si avvicina il Carnevale e come da tradizione non può mancare tra i dolci il sanguinaccio. Originariamente veniva preparato con il sangue di maiale fresco. Perchè proprio il sangue di maiale?

Nel periodo tra gennaio e febbraio i contadini delle nostre campagne uccidevano i maiali per ricavare cibi prelibati. Poichè del maiale non si butta niente, una volta tolta la carne, le interiora e il grasso, restava il sangue, che a lungo è stato utilizzato per scopi terapeutici e successivamente per preparare una crema dolce con un caratteristico retrogusto acidulo, il sanguinaccio appunto.

Nel 1992 per motivi igienici e per la difficile reperibilità del sangue di maiale ne è stata vietata la vendita inserendo così nella ricetta tradizionale il cacao amaro.

sanguinaccio ricette napoli carnevale

Sanguinaccio

Ingredienti:

  • 1 l di latte
  • 250 g di cacao amaro
  • 150 g di cioccolato fondente
  • 500 g di zucchero
  • 150 g di amido di mais
  • 2 bustine di vanillina
  • cannella qb
  • cedro o gocce di cioccolato

Preparazione

Mettere in una pentola cacao, zucchero, amido, vanillina, mescolare bene e aggiungere un po’ alla volta il latte per evitare i grumi. Mettere la pentola sul fuoco a fiamma bassa e aggiungere il cioccolato fondente tagliato a pezzetti e girare. Quando il composto sarà diventato denso, spegnere il fuoco e mettere un pezzettino di burro per farlo diventare lucido e un pizzico di cannella. Far raffreddare e servire il sanguinaccio con le chiacchiere (qui la nostra ricetta).


seguici anche su
facebook socialinstagram socialtwitter socialgoogle social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *