Il Mokamisù, l’ultima idea di SfogliateLab

Chi non conosce il tiramisù? Probabilmente è uno dei dolci più noti d’Italia!
Ok, ma le sue origini non sono vesuviane, quindi cosa c’entra con un blog di cucina alle falde del Vesuvio?

Il tiramisù difatti nasce al nord Italia, molto probabilmente nelle zone dell’est, tanto è vero che il suo nome sembra sia stato molto comune alla corte della Serenissima a Venezia per indicare un dolce con proprietà afrodisiache, da cui il nome.

Sicuramente il tiramisù è anche quel dolce che di varianti nella sua storia ne ha viste tante. Ormai ognuno lo prepara secondo gusto e piacere personale. Non mancano infatti le varianti alla frutta ad esempio.
Ma la sua versione classica è senz’altro quella al caffè, nel quale sono inzuppati biscotti friabili come ad esempio i famosi savoiardi, tanto per citarne un tipo.

Mokamisù

Ebbene è proprio l’importanza del caffè nella ricetta di questo famoso dolce, che lo ha reso molto comune e noto all’ombra del Vesuvio, dove il caffè non manca mai.

L’ultima idea sul tiramisù è quella di Vincenzo Ferrieri di SfogliateLab, già noto per la Sfogliacampanella.

Ma cos’è in dettaglio questo Mokamisù?

Il Mokamisù è il tiramisù preparato con la sua ricetta classica con la differenza che viene servito nella moka.
Questa volta ho voluto conferire un tocco di napoletanità a un dolce le cui origini non ci appartengono, ma che piace tanto ai napoletani – afferma Vincenzo Ferrieri -. Non ho manipolato la ricetta, piuttosto il modo di presentare il tiramisù, che viene servito in una moka che chi lo mangia può tranquillamente portare a casa“. “Mi piace pensare che questo dolce, già dal nome rincuorante, presentato in questo modo possa rappresentare la ripresa del nostro Paese – continua il pasticciere -. La moka è il primo oggetto che utilizziamo al mattino per fare quel caffè che  ci dà la giusta carica di energia per affrontare la giornata“.

Mokamisù

Il Mokamisù è protagonista della nuova pasticceria che dal 1° luglio è aperta in piazza Dante all’interno del Complesso di San Domenico Soriano.
Assolutamente da provare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *