Graffe Napoletane

Svegliarsi alle 6 del mattino con l’odore di fritto nell’aria… piacente o meno che possa essere, ditemi dove puo’ accadere qualcosa del genere se non alle falde del Vesuvio.
Sicuramente non parliamo di patatine fritte, ne di zeppole e panzarotti, ma nemmeno di pizze fritte e calzoni con cicoli e ricotta (che fame solo a parlarne!!!), in tal caso le protagoniste di questo odore molto forte, qualche pazzo come me lo definerebbe addirittura “inebriante”, ma sicuramente poco consono a quell’ora, sono (…rullo di tamburi…)

LE GRAFFE NAPOLETANE!

Ecco la ricetta delle nostre graffe napoletane!

Ingredienti:

  • 1/2 kg farina Manitoba
  • 50 gr zucchero
  • 100 gr burro
  • 2 uova
  • 10 gr sale
  • 150 ml latte
  • 1 cubetto di lievito
  • Buccia grattugiata di 1 arancia
  • Buccia grattugiata di 1 limone
  • Vanillina
  • 50 gr fiocchi di patate ( facoltativo)

Procedimento:

Sciogliere il lievito in 50 ml di latte tiepido. In una ciotola setacciare la farina, lo zucchero e il sale, quindi aggiungere la vanillina, la buccia grattugiata del limone e dell’arancia, il lievito sciolto precedentemente nel latte e i restanti  100 ml di latte,  dando una prima mescolata.

Mentre si impasta, aggiungere le uova una per volta e il burro in crema.
Lavorare bene l’impasto fino ad ottenere un composto liscio, omogeneo ed elastico.
Infine, coprire l’impasto e farlo riposare per circa 1 ora.
Tarscorso questo tempo, stenderlo ottenendo uno spessore di circa 1 centimetro. Ricavare delle ciambelle, forma tipica delle graffe.
Adagiare le ciambelle in una placca e far lievitare fino al raddoppio di volume.
Friggere in abbondante olio, scolarle con la schiumarola e quindi passarle subito nello zucchero semolato.
Mangiarle subito, calde sono uno spettacolo!
graffe napoletane dolce

seguici anche su
facebook socialinstagram socialtwitter socialgoogle social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *