Calamari arrostiti

Il territorio vesuviano è circondato da paesini che si affacciano sul mare, famiglie di pescatori per “mestiere” o semplicemente amatoriali che il sabato e la domenica tornano a casa con la “borsa” piena di pesce.

È vero anche che non sono tutti pescatori e quindi si va al mercato alla ricerca dell’ispirazione per il pranzo, pronti ad improvvisare un piatto saporito con il pescato del giorno!

Dallo spaghetto con i “purpetielli” al pesce fritto o quello al forno, mentre i più audaci si cimentano anche con la brace.

Chi può resistere a un bel calamaro alla brace? Magari con un bel pinzimonio!

Ok non tutti abbiamo la possibilità di fare la brace, avete ragione, però una piastra di ghisa? Lo sappiamo che non è lo stesso, lo sappiamo che poi si fa puzza in casa, ma volete mettere che poi mangerete un buonissimo calamaro arrostito?

calamari arrostiti

Noi lo prepariamo sia sulla brace che sulla piastra e mi raccomando non dimenticate il sughetto!

Calamari arrostiti

Ingredienti

  • 4 calamari di media grandezza
  • olio extravergine di oliva
  • sale
  • pepe
  • aglio
  • prezzemolo
  • limone

Procedimento:

Pulire bene i calamari eliminando le interiora. Inciderli formando degli anelli di circa 2 cm, senza tagliarli completamente.

Preparare il pinziomonio: in una ciotola mescolare un po’ di olio con sale, pepe, aglio tagliato a fettine sottili, prezzemolo tritato e un po’ di limone.

calamari arrostiti

Arrostire i calamari sulla brace o sulla piastra di ghisa bollente, pochi minuti per lato, facendo attenzione a non romperli. Adagiarli in un piatto e condirli con il sughetto preparato prima.

Mangiarli subito!

seguici anche su
facebook socialinstagram socialtwitter social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *