Birra Kbirr celebra San Gennaro con le due etichette ispirate al Santo Patrono

Il birrificio 100% napoletano Kbirr di Fabio Ditto festeggia a modo suo la festa patronale di San Gennaro. Ormai tutti alle falde del Vesuvio abbiamo avuto modo di assaggiare le due birre dedicate a San Gennaro, ovvero la NATAVOTA e la NATAVOTA RED.

Anche queste due, come le altre restanti quattro etichette di Kbirr, sono il risultato di ricerche e sperimentazioni che hanno dato vita ad una birra moderna e ben equilibrata. 
La sagoma stilizzata sulle due birre è proprio quella del Santo e anche il nome evoca l’espressione tipica napoletana natavota “un’altra volta” che si riferisce al miracolo che si attende e si ripete ogni anno. 

Kbirr San Gennaro

Vediamo nel dettaglio queste due produzioni di Kbirr.

La NATAVOTA bionda è una Lager fatta con metodo artigianale, non filtrata e non pastorizzata ed è la prima birra prodotta nel birrificio Kbirr. Colore chiaro opalescente, schiuma bianca e persistente è una birra molto beverina. Si presenta rotonda al palato con finale leggermente luppolato. 


La NATAVOTA RED è una Strong Ale prodotta con metodo artigianale, non filtrata e non pastorizzata dal colore ramato intenso e dal retrogusto armonioso e speziato. Al naso ha un avvolgente bouquet di toni speziati e fruttati. La bevuta è dominata dalla dolcezza del malto che la rende facilmente godibile.

Interessante e degno di nota quanto accaduto a febbraio 2019, quando Kbirr ha affidato ai bambini de La Casa dei Cristallini, punto di riferimento del Rione Sanità, la realizzazione di nove etichette per la Natavota, dando vita ad un’edizione limitata.

Seguici anche su

facebook social
instagram social
twitter social

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *